arrigo2Il Cambiamento degli Agenti di Commercio

Il cambiamento è un arricchimento solo se non lo si subisce, diversamente spaventa.

Se l’approccio al cambiamento è vissuto in maniera proattiva, lo si vive nel presente quindi diventa un momento di trasformazione e di crescita personale, diversamente, si crea una situazione psicologica orientata al futuro che per definizione è illusorio perchè non esiste ed ecco soppraggiungere paura, tristezza e pessimismo.

 

Durante il mio ultimo Work Shop a Bari dedicato agli agenti di commercio la prima obiezione alla slide l’agente del commercio del 2020 è stata: “ammesso e concesso che ci arriviamo … al 2020…” ….

Prendo spunto da questa fantastica obiezione per condividere la mia personale opinione a tal proposito ed utilizzare questo post per agurare a tutti gli agenti di commercio che mi seguono un fantastico 2019 all’insegna del cambiamento positivo e proattivo.

Ricordate chi produceva tecnigrafi o macchine fotografiche analogiche? chi sviluppava i rullini delle foto o chi produceva macchine da scrivere? 

Chi è stato artefice del proprio cambiamento, ne è uscito più forte di prima, chi l’ha subito ha chiuso o cambiato attività …

Personalmente ritengo che oggi, gli agenti di commercio si trovino di fronte ad un bivio …

Cambiare attività o investire sul loro cambiamento!

Entrambe sono opzioni valide, l’importante è avere la consapevolezza che non possiamo aspettarci che le cose cambino se noi operiamo sempre nella stessa maniera, quindi il mio invito è quello di sfruttare la propria esperienza sul campo, completandola con la formazione necessaria al cambiamento e proporre soluzioni alle criticità, anzichè perdere tempo prezioso a constatare che le cose potrebbero andare meglio.

Durante questi workshop che riprenderanno da febbraio con due tappe importanti a Roma e a Firenze, ho avuto modo di confrontarmi con chi è in fase di crescita e chi invece tende ad evidenziare un momento difficile e già ciò mi lascia pensare che in questo settore i giochi non sono affatto definiti;

Alcune delle criticità che sono emerse le vediamo di seguito:

  1. alcune aziende fanno anche vendita online e questo crea una comunicazione incoerente che mette in difficoltà l’agente di commercio;
  2. l’agente di commercio è oberato da attività che gli tolgono energie per la vendita (inserimento ordini sui portali delle mandanti, incassi, ecc..) ;
  3. mancanza di supporto commerciale ed affiancamenton con conseguente valutazione dell’operato tramite analisi sterili e asettiche dei soli numeri;
  4. le ditte mandanti cambiano le regole del gioco per far si chè l’agente rinunci al mandato perdendo la maggior parte delle indennità;
  5. alle volte vengono applicate forme contrattuali poco vantaggiose per l’agente di commercio;
  6. la qualità dei prodotti si è uniformata, quindi l’unico fattore distintivo è il prezzo e questo aumenta il livello di difficoltà per arrivare alla vendita.

La risposta ad ognuno delle suddette criticità si chiama cambiamento; l’unica soluzione è quella di investire in organizzazione e formazione. 

Noi di DBSOFT riteniamo di avere la soluzione a queste criticità e grazie alla partnership con esperti consulenti del settore, invitiamo gli agenti a partecipare a questi Workshop per valutare  insieme alcune opportunità di cambiamento e crescita.

 

Alcuni micromomenti del workshop Bari 14/12/2018